Latest Post

European, North American edtech startups see funding triple in 2021 macOS 12.3 will break cloud-storage features used by Dropbox and OneDrive

Clutch o pochette, questo è il dilemma? Ad accomunare le due minibag è tendenzialmente la piccola taglia, ma anche lo straordinario interesse che dimostrano le donne verso i due modelli, pratici trendy e dall’ingombro minimal.

Clutch o pochette: quando scegliere l’una, quando l’altra

Clutch e pochette sono diverse per consistenza. Se la prima vanta una forma sostanzialmente rigida, e dotata di chiusura a scatto, la pochette è di norma realizzata in tessuto morbido e completata dalla presenza di un manico o di una sottile tracolla.

La pochette si abbina perfettamente agli abiti da sera, lunghi ed eleganti, grazie alle versioni più sfavillanti e ricche di luce, che illuminano l’outif, ma sono rari i modelli più casual, anche di taglia medio-maxi, portabilissimi di giorno con i jeans e gli abiti più sportivi. 

Le clutch, da reggere rigorosamente a mano, vantano dimensioni tendenzialmente piccole, sino a diventare addirittura minuscole, come veri e propri gioielli. Tanti i modelli proposti con la tracolla, seppur esigua, per consentire alle mani di restare libere.

Se sei alla ricerca di nuove idee per la tua prossima borsa in pelle, potrai trovare molti esempi di borsette clutch differenti sul sito della casa di moda Reptile’s House, dove abbiamo scoperto anche questo bellissimo modello verde acqua. 

La storia della clutch

La clutch nata nella Francia di fine Settecento è una delle borse più amate di tutti i tempi. Se l’iconica Chanel 2.55 è sicuramente il modello più famoso, non possiamo dimenticare la knuckle clutch di Alexander McQueen, caratterizzata dall’originalissima impugnatura con lo spazio per contenere tutte le dita. 

Belli senza tempo i modelli gioiello realizzati negli anni ’20 da Judith Leiber, la famosa fashion designer ungherese.

Negli anni ’60 si è trasformata in un vero e proprio simbolo di libertà per le ragazze in minigonna, che l’hanno considerata un accessorio decisamente pratico e funzionale, a partire dalle dimensioni che ne hanno fatto l’accessorio di tendenza per eccellenza.

La storia della pochette

La pochette è la regina indiscussa delle Gran Soirée, ma non mancano i modelli da giorno, che si adattano perfettamente anche ad un look sportivo e vengono proposte in dimensioni diverse, senza disdegnare taglie medio-maxi.

La progenitrice delle proposte più attuali nasce nel 1800, quando le donne per uscire utilizzavano sacche di seta ricamate, che nel gergo del tempo venivano chiamate ‘reticoli’. La scelta della piccola taglia consentiva comunque di portare con se gli oggetti utili alle donne del tempo e quindi ago e filo, i sali, una boccetta di profumo e l’immancabile fazzolettino ricamato.

La pochette oggi si rivela estremamente utile per una donna super organizzata, che si muove molto e sa perfettamente che cosa è importante avere sempre a portata di mano. 

Leave a Reply

Your email address will not be published.